Scubamonitor

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

 
 
 
 
 
Luglio 2017
 
14/07/2017
Parassiti marini: strategie diverse per individui differenti
Più è grande l’organismo infettato, meglio è per il suo ospite. Questo è certamente vero per i crostacei cirripedi parassiti. Un nuovo studio conferma il legame e rivela la strategia adottata da questi singolari crostacei nelle prime fasi dell'evoluzione del loro stile di vita.

________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
06/07/2017
Un gruppo di ricerca dell'Università di Helsinki, studiando le platesse, ha scoperto il più veloce evento di speciazione in qualsiasi vertebrato marino. Questo risultato ha importanti implicazioni sulla comprensione dell'evoluzione in mare.
________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
Giugno 2017
 
30/06/2017
Tunicati
Un team di ricercatori della Noaa sta cercando di svelare il mistero delle esplosioni, al largo della costa nord-occidentale degli Stati Uniti, di pirosomi, tunicati planctonici conici che vivono solitamente nelle acque tropicali di tutto il mondo. Gli scienziati temono che ci siano così tanti pirosomi che, quando alla fine moriranno, la loro decomposizione provocherà una forte diminuzione dell’ossigeno nelle acque costiere, mettendo in pericolo fauna e flora marine.
________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
22/06/2017
Composti ignifughi naturali prodotti da batteri ospiti di comuni spugne
Un team di ricerca dello Scripps Institution of Oceanography presso la University of California, San Diego, ha scoperto per la prima volta che una comune spugna marina ospita batteri specializzati nella produzione di composti tossici quasi identici ai composti ignifughi artificiali.
________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
16/06/2017
Le raccomandazioni attuali sulle punture di medusa possono aggravare i sintomi
I ricercatori hanno studiato se le azioni di primo soccorso comunemente consigliate, come il risciacquo con acqua di mare o raschiare via i tentacoli, possono ridurre la gravità delle punture di due pericolose specie di cubomeduse. I risultati rivelano che alcune delle pratiche più comunemente consigliate in realtà aggravano la sintomatologia. 
________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
Tra le centinaia di specie di damigelle, solo poche proteggono e si prendono cura dei loro piccoli; una specie di recente scoperta aumenta il numero da tre a quattro.
La grande maggioranza dei pesci della barriera corallina produce una prole molto numerosa che si disperde nell'oceano come larve, fluttuando con le correnti, prima di insediarsi nella barriera corallina. 
________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
Maggio 2017
 
31/05/2017
Identificata per la prima volta la dieta dello sfuggente polpo dai ‘sette tentacoli’: una medusa!
Una scoperta, pubblicata su Scientific Reports, “The giant deep-sea octopus Haliphron atlanticus forages on gelatinous fauna,” mostra le prime osservazioni di questo sfuggente polpo gigante pelagico, con una sorprendente scelta riguardo alla preda: una medusa! 
________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
23/05/2017
I delfini dell’Indo-Pacifico sono stati osservati numerose volte durante la manipolazione di un polpo. Gli autori di uno studio, pubblicato su Marine Mammal Science, suggeriscono che i delfini scuotono il polpo sulla superficie dell'acqua e lo gettano diversi metri in aria più volte per i) rimuovere la testa / mantello del polpo, ii) ammorbidire e assicurare che i tentacoli siano inattivi e iii) frantumare il polpo in pezzi più piccoli per consumarlo più facilmente.
________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
14/05/2017
Bizzarri bivalvi: scoperta nelle Filippine la prima teredine gigante vivente
Circa tre metri di lunghezza, nero brillante con un appendice rosa e carnosa, sembra le viscere di un alieno in un film horror. Si tratta di una teredine gigante.
L'organismo, che vive nel fango con la testa in giù, in un tubo a forma di zanna, trovato vivo per la prima volta, anche se la sua esistenza era conosciuta da secoli.
________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
Nubi più riflettenti per preservare la Grande Barriera Corallina australiana
Mentre il bleaching sta continuando a devastare la GBC australiana per il secondo anno di fila, gli scienziati stanno considerando le soluzioni più disparate, esempio: come rendere più riflettenti le nuvole. I ricercatori dell'Istituto di Scienze Marine di Sydney e l'Università di Sydney School of Geosciences stanno esplorando la possibilità di rendere più riflettenti le nuvole a bassa quota sulla costa nordorientale dell'Australia per raffreddare le acque che circondano il più grande sistema di barriera corallina del mondo.
________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
Aprile 2017
 
#SaveBangkaIsland, la coalizione per il salvataggio di Bangka
La popolazione indigena dell’isola di Bangka (Indonesia) vince la battaglia contro la compagnia mineraria cinese.
L'unico ministro cattolico nel gabinetto del Presidente Joko Widodo, ha recentemente revocato la licenza di Mikgro Metal Premium (MMP), la compagnia mineraria alla ricerca di minerali di ferro nell’isola di Bangka.

________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
18/04/2017
Nel DNA di un predatore del reef
Ricercatori australiani e giapponesi hanno sequenziato e decodificato per la prima volta il genoma della stella marina corona di spine (Acanthaster planci) (COTS), spianando la strada a un controllo biologico di questo predatore invasivo responsabile della distruzione delle barriere coralline in tutto l’Indo-Pacifico.
In epoca moderna, invasioni di COTS sono state segnalate nel 1957 nel villaggio di Onna-son, a Okinawa dove è conosciuta localmente come "onihitode", "la stella marina demone”. 
________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
11/04/2017
È un maschio o una femmina?
Un nuovo metodo per identificare il sesso delle tartarughe marine.
Non avendo un cromosoma X o Y, il sesso delle piccole tartarughe marine è definito durante lo sviluppo dall'ambiente di incubazione. L’ambiente termico del nido determina se un embrione si svilupperà come maschio oppure come femmina. Temperature più calde della sabbia producono più femmine, temperature più fredde producono più maschi. 
________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
04/04/2017
Le spine dei ricci potrebbero riparare le ossa
Ogni anno, in tutto il mondo, hanno luogo più di 2 milioni di procedure per guarire le fratture ossee e difetti da traumi o malattie, rendendo l'osso il secondo tessuto più comunemente trapiantato, dopo il sangue. 
________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
Marzo 2017
 
________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
Febbraio 2017
 
________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
Gennaio 2017
 
30/01/2017
Scoperto dai ricercatori del Monterey Bay Acquarium Research Institute (MBARI) il modo in cui si alimentano i calamari vampiro (Vampyroteuthis infernalis).
Un nuovo studio del MBARI mostra per la prima volta che, a differenza dei suoi consimili, i polpi e i calamari, che mangiano prede vive, il calamaro vampiro usa due filamenti filiformi per catturare frammenti di detrito organico che cade dalla superficie oceanica nel mare profondo. 
________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
Dicembre 2016
 
________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
Novembre 2016
 
 
 
 
 
________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
Ottobre 2016
 
28/10/2016
Studiata, per la prima volta in assoluto, l’evoluzione del veleno nei pesci ossei e cartilaginei.
Sentendo la parola veleno, la maggior parte delle persone pensa probabilmente ai denti di un serpente. Ma la capacità di produrre e iniettare tossine in un altro animale è così utile che si è sviluppata in numerose creature che vanno dalle meduse ai ragni, dai topi ragno all’ornitorinco maschio.

________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
                              TAGS

                                         acidificazione oceani    squali  cnidari Oceani simbiosi   
                               genetica   alghe   ecologia   molluschi  specie aliene   
                                  subacquea   fotosub   destinazioni sub cambiamenti climatici
                                    cetacei mediterraneo   news   scogliere coralline  
                              citizen science  shifting baseline poriferi crostacei virus 
                               plancton echinodermi ricerca rettili  mimetismo   
                                         vermi   ecosistemi mesofotici tunicati
 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu